Il gruppo 18-19enni (3°, 4°-5° superiore) è una realtà catechetica fondamentale all’interno del percorso formativo di ragazzi e ragazze, in quanto traghetta dall’età dell’adolescenza (1°-2°-3° superiore) verso l’età della giovinezza vera e propria (Giovani 20-25enni dalla post-maturità).

Quando si svolge la catechesi?

Gli incontri dei 18-19enni si tengono ogni venerdì dalle ore 21.00 alle ore 22.00 in oratorio. Per l’anno 2014-15 i catechisti sono Francesco Dell’Oro, Marianna Castelli e Filippo Dell’Oro.

Gli obiettivi della catechesi

Il cammino si articola lungo un biennio formativo, lungo il quale i ragazzi sono portati a riflettere sempre più in profondità non solo verso le principali tematiche cristiane portate avanti durante il cammino adolescenziale, ma si cerca di far sviluppare un modo di sentire e di vivere il cristianesimo come scelta più matura e libera rispetto a passato.

Alle soglie della maggiore età, i 18-19enni vengono invitati a vivere la fede in modo nuovo, più spontaneamente e con un obiettivo, vero traguardo dell’intero biennio: la “Regola di Vita“.

IMG_7545

IMG_7075

IMG_7080


Cos’è la Regola di Vita?

Si tratta semplicemente di una frase di Vangelo, un Salmo o un passo delle Sacre Scritture che, al termine del percorso 18-19enni, viene scelto da ogni ragazzo secondo la propria sensibilità come passo fondamentale per la propria vita di Fede.

Concluso il cammino delle scuole superiori, ogni ragazzo e ragazza entra simbolicamente nella piena gioventù partendo dalla Parola di Dio, da una frase che entra profondamente nel proprio Io e che diventa pietra miliare della nuova fase di vita.

Tutte le Regole di Vita dei giovani della Diocesi di Milano vengono raccolte insieme durante un importantissimo evento diocesano annuale, alla presenza dell’Arcivescovo: la “Redditio Symboli“.

Redditio Symboli: consegna della “Regola di Vita” in Duomo

Regola di Vita 18-19enni Parrocchia di Castello sopra LeccoLa celebrazione della Redditio Symboli è articolata in un momento pomeridiano ed uno serale.

Il primo si tiene presso la Basilica di Sant’Ambrogio ed è costituito da una meditazione, dalla celebrazione dei vespri e in particolare dalla consegna della Regola di vita nelle mani dell’Arcivescovo da parte dei diciannovenni che concludono il cammino biennale e passano così al gruppo giovani.

Sono accompagnati in questo gesto dai loro educatori e dai diciottenni che iniziano ufficialmente l’itinerario spirituale che li porterà a redigere a loro volta la Regola di Vita.

Il secondo, in Duomo, consiste in una veglia di preghiera alla quale partecipano alla presenza dell’Arcivescovo non solo i diciottenni e i diciannovenni, ma anche i giovani della Diocesi; in questo modo prende ufficialmente il via a livello giovanile il nuovo anno pastorale.


Un cammino di maturità

Ecco dunque che insieme alle porte della giovinezza si aprono anche le porte della propria Comunità: il cammino di accompagnamento di questi ragazzi si traduce in un biennio ricco di esperienze, testimonianze, catechesi, uscite e visioni che hanno prima di tutto lo scopo di portare l’occhio del Cristiano OLTRE, sia nei contenuti che nello spazio.

Un Oltre fatto di una Fede che si fortifica nella post-adolescenza e un Oltre fatto di una Chiesa che sempre di più si identifica con quella Universale, vera Madre di tutti.

Vi aspettiamo numerosi!

IMG_7609

IMG_4312

IMG_4291