Nessun commento

BENEDIZIONI Natalizie 2018: 13/11 – 29/11

BENEDIZIONI Natalizie 2018 13/11 – 29/11

Benedizioni_Natalizie_2018_2_a

Benedizioni_Natalizie_2018_2_b

BENEDIZIONI Natalizie 2018 6/11 – 9/11

 Benedizioni_Natalizie_2018_1

Lettera dell’Arcivescovo per la benedizione natalizia delle famiglie …

Nel periodo di Avvento ci accompagna anche la benedizione del nostro Arcivescovo Mons. Mario Delpini, in quale per questa occasione ha scritto una lettera augurale per tutti noi dal titolo: “Benedire la vita. La famiglia cammina verso il Natale”.
“Benedetti costantemente da Dio nella vita, siamo chiamati a divenire a nostra volta benedizione per chi sta vicino a
noi. È questo l’auspicio che il Vescovo rivolge alle famiglie della diocesi nel suo scritto.
Non sempre riconosciamo, però, questa presenza benefica e benevolente nelle nostre esistenze, a causa di una «vita troppo indaffarata, troppo superficiale, troppo arrabbiata, troppo gaudente…».

Eppure le storie ideate e raccontate dal vescovo nel libretto mostrano quanto ciò sia reale.
«Dio continua a benedire le persone e le famiglie, le case e i lavori, i sogni e le feste. Dio continua a effondere le sua benedizione per consolare le lacrime, per seminare speranza nella desolazione, per manifestare la sua presenza nella solitudine, per promettere vita eterna anche quando la morte sembra invincibile».
E così l’Arcivescovo offre una serie di “esercizi” per imparare a riconoscere questa realtà, farne tesoro, ringraziare e a nostra volta elargire benedizioni. Gli esempi riguardano gente semplice, dalle vite ordinarie eppure dense di presenza divina: ci sono Shenouda, l’egiziano che fa la migliore pizza della città, la signora Savina, “cuore  ontento”, o i quattro universitari del quarto piano, che danno valore alla fraternità. Siamo dunque benedetti da Dio e dobbiamo essere sempr più capaci, lieti, fieri di diventare benedizione per chi vive vicino a noi. Siate tutti benedetti, ci dice il nostro Vescovo, nel nome del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo. Amen.

A tutti un cordiale saluto. don Egidio

 

 

I commenti sono chiusi.